giovedì 8 dicembre 2011

S.Agata Militello, immobile in contrada Piana sequestrato

Gli agenti di polizia del commissariato di S.Agata Militello, al comando del dirigente Carmelo Alba, in esecuzione di un decreto emesso dal Gip presso il Tribunale di Patti Maria Pina Scolaro, ha proceduto al sequestro di un complesso residenziale, in corso di costruzione, sito in contrada Piana.

Il sequestro è stato disposto dall’esito di complesse indagini, scaturite nell’ambito di una più ampia ad articolata attività di monitoraggio del territorio di competenza, volta a contrastare fenomeni di illecita speculazione in materia di edilizia ed urbanistica.

Ha riguardato, in particolare, una struttura immobiliare costituita da tre corpi di fabbrica, la cui realizzazione si è accertata avvenuta in difformità rispetto alle previsioni della concessione ed in difetto delle prescritte autorizzazioni.

Nel dettaglio si è avuto modo di riscontrare che, dopo avere ottenuto una concessione edilizia valida per un progetto che prevedeva tre villette a schiera, destinate peraltro a finalità residenziali complementari a progetti di riqualificazione del territorio in prospettiva turistica, il proprietario ha realizzato sei unità immobiliari, le cui dimensioni di superficie e volume sono risultate difformi rispetto al progetto originariamente assentito.

Il proprietario dell’immobile è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria mentre l’immobile è stato sottratto alla sua disponibilità al fine di scongiurare, anche attraverso il suo eventuale completamento, pericoli per l’incolumità pubblica.

SCRIVE L’AVVOCATO FABIO

Riceviamo e pubblichiamo la seguente precisazione a firma dell’avvocato Massimiliano Fabio, legale del proprietario degli immobili, denunciato per abusivismo: “Quale procuratore e difensore di fiducia del dott. Giuseppe Rizzo ho avuto mandato di precisare che i manufatti edilizi contestati sono già stati oggetto di istanza ex art. 13 ed è stato rilasciato il parere favorevole dell’ufficio competente, prima del sequestro.

Preciso, inoltre, che i lavori sono sospesi da oltre un anno e ciò perché il mio cliente ha avanzato domanda di variante in corso d’opera, non tempestivamente autorizzata per fatto non imputabile al proprietario.

Il dott. Rizzo, inoltre, mio tramite, precisa che le difformità sono minime e riguardano livello e parte delle verande e che si tratta di lavori di realizzazione di unità i cui indici edificabili applicati sono conformi alla legge ed alla area di pertinenza.

Relativamente ad ogni ulteriore aspetto, il dott. Rizzo si riserva di chiarire la propria posizione nelle sedi competenti, cui rimanda ogni questione, precisando la propria totale serenità”.

Avvocato Massimiliano Fabio.

Nessun commento:

Via Medici - P.zza Vittorio Emanuele

Via Medici - P.zza Vittorio Emanuele

Via Medici - P.zza Vittorio Emanuele

Via Medici - P.zza Vittorio Emanuele

Il Porto

Il Porto