mercoledì 29 ottobre 2008

Nebrodi, sanità, reagiscono 6 Consiglieri Provinciali


Comunicato stampa.

“Considerato che la Giunta di Governo della Regione Sicilia ha varato il piano di rientro del deficit sanitario e che tale piano inciderà sull’organizzazione sanitaria della provincia di Messina e, quindi, anche sulla sanità nebroidea.


In particolare saranno attuati consistenti tagli e/o riconversioni di posti letto delle strutture sanitarie e sembra, cosa ancor più grave, verranno accorpati alcuni presidi ospedalieri.


In virtù di ciò alcune realtà territoriali verranno fortemente penalizzati e si avranno refluenze negative sull’assistenza sanitaria e,quindi,sulla salute dei cittadini,in particolare per quei residenti che abitano in aree particolarmente svantaggiate e periferiche.


In uno scenario così allarmante è obbligo che i rappresentanti istituzionali, ognuno per il proprio ruolo e per la propria competenza, si facciano carico di tale problematica e mettano in atto tutte le iniziative a difesa dei propri territori.


I consiglieri provinciali, eletti nel collegio S.Agata Militello-Mistretta, Antonino Calà, Salvatore Calì, Giuseppe Miano, Filippo Miracola, Enzo Testagrossa, Marco Vicari, in un ‘incontro hanno ribadito, nella consapevolezza che una riorganizzazione della sanità siciliana è necessaria, che il piano di contenimento elaborato non deve pregiudicare i livelli assistenziali e non deve ulteriormente penalizzare e mortificare i territori nebroidei.


Per tale motivo, proseguendo nella loro azione, i suddetti Consiglieri Provinciali coinvolgendo i propri riferimenti politici metteranno in atto tutte le iniziative necessarie a salvaguardare il diritto alla salute e a difesa dei presidi ospedalieri di S.Agata Militello e Mistretta".

Nessun commento:

Via Medici - P.zza Vittorio Emanuele

Via Medici - P.zza Vittorio Emanuele

Via Medici - P.zza Vittorio Emanuele

Via Medici - P.zza Vittorio Emanuele

Il Porto

Il Porto