martedì 16 settembre 2008

Presa di posizione del Prefetto sulle questioni Ato ME 1


Il Prefetto di Messina, su richiesta del Sindacato, ma finalmente anche di alcuni Sindaci della zona, impone al Consiglio di Amministrazione dell’ATO di assumere i necessari provvedimenti per far cessare il grave disagio dovuto alla mancata raccolta dei Rifiuti ed al mancato pagamento delle spettanze ai 200 lavoratori da parte del Gestore.

L’Auspicio del Sindacato che, proprio nell’Assemblea dei Soci fissata per oggi 16 settembre, vengano assunte veramente le necessarie determinazioni e non limitarsi solo a ratificare la nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione.

Il Sindacato ritiene necessario provvedere subito a pagare tutte le spettane dei lavoratori ad oggi maturati, ma non solo. Bisogna riprendere il servizio che in questi giorni è stato assicurato solo per alcuni centri più importanti ma in maniera discontinua e disorganica ed invitare i cittadini a pagare le fatture per un importo in acconto pari alla TARSU 2004 con l’obbligo di rivisitazione degli importi sin’oggi ingiustamente pagati per servizi non resi e per servizi mai attivati nella maggior parte dei Comuni dell’Ambito.

Inoltre è importante l’impegno dei Sindaci, che devono attivare le procedure di controllo tramite gli uffici comunali in ordine al regolare svolgimento del servizio, al rispetto delle regole da parte dei cittadini, alla individuazione dell’utenze non censite. Bisogna infine definire con l’Ato ed il Gestore il piano comunale di interventi e dei servizi necessari ed utili alla collettività evitando di porre a carico dell’utente oneri non dovuti.

“Auspichiamo – affermano Orlando Latino della Cgil, Calogero Emanuele della Cisl e Nunzio Mosca della Uil - l’intervento immediato e straordinario del Presidente della Regione Siciliana e dell’Agenzia Regionale dei Rifiuti proprio per porre fine alla telenovela degli ATO Siciliani e, per quanto ci riguarda, a quella dell’ATO ME1 che purtroppo, malgrado l’emergenza, ancora oggi non ha saputo dare la svolta necessaria".

"Attendiamo di conoscere le determinazioni adottate in merito nelle more della convocazione a Palermo - concludono i sindacalisti - di tutti i soggetti interessati per un esame congiunto della vicenda, così come richiesto dal Prefetto di Messina".

Nessun commento:

Via Medici - P.zza Vittorio Emanuele

Via Medici - P.zza Vittorio Emanuele

Via Medici - P.zza Vittorio Emanuele

Via Medici - P.zza Vittorio Emanuele

Il Porto

Il Porto